Imposta di successione per i diamanti da investimento

tasse di successione pietre prezioseSono in molti quelli che ritengono che i diamanti e più in generale le pietre preziose da investimento siano esenti da imposte di successione. È un grave errore, però, nel quale i clienti sono tratti in inganno da operatori poco seri che sperano così di lucrare sulla vendita di pietre preziose. Per l’acquisto di pietre preziose, allora, meglio rivolgersi ad esperti del settore che sapranno offrire consulenza sulla scelta delle pietre più vantaggiose e dare indicazioni sul trattamento fiscale previsto. Ecco tutto quello che dovete sapere.

Perché i diamanti sono soggetti all’imposta di successione?
I diamanti da investimento sono considerati beni rifugio e per questo sono soggetti al pagamento dell’imposta di successione. A regolare la materia è il Testo unico delle disposizioni concernenti l’imposta sulle successioni e donazioni che spiega come tutti i beni siano soggetti a questa imposta, includendo l’elenco di quei beni che invece sono espressamente esenti da tale tassa, come avviene per i titoli di stato. I diamanti non rientrano in questa categoria e dunque devono essere considerati come beni rifugio, una classe di appartenenza che comprende anche lingotti e monete d’oro nonché altre pietre preziose e che di conseguenza il pagamento dell’imposta di successione nel caso si ricevano in eredità. Il mancato pagamento di questa tassa comporta multe salate.

Quali stratagemmi si possono utilizzare per non pagare l’imposta di successione?
Come sempre, se si tratta di provare a risparmiare su tasse ed imposte, sono tantissimi i modi fantasiosi con i quali si cerca di eludere i pagamenti. La questione dei diamanti ricevuti in successione non fa eccezione. Molti provano ad occultare direttamente il lascito, inconsapevoli che il problema si ripresenta appena si ha la necessità di venderli per realizzare liquidità, poiché il Fisco si accorgerebbe subito della mancata denuncia di possesso, rendendo la vendita difficile senza la certificazione. Altri, invece, provano a far risultare i diamanti da investimento al pari di gioielli ornamentali ma pure in questo caso si tratta di uno stratagemma che non funziona perché si tratta di due categorie molto differenti. Infine ci sono quelli che per eludere il pagamento della tassa di successione fanno incastonare i diamanti all’interno di montature di anelli o bracciali: tentativo inutile perché il Fisco si interrogherebbe comunque sulla provenienza di una pietra di così grande valore.

Perché scegliere IGR Diamanti a Roma per l’acquisto di diamanti?
Invece di provare senza successo ad eludere il Fisco, conviene invece rivolgersi ad un operatore serio che possa aiutarci nella scelta delle pietre migliori nelle quali investire, soprattutto se si tratta di diamanti per i quali è semplice incorrere in truffe. Ad esempio a Roma è attivo l’istituto di gemmologia IGR Diamanti che è una garanzia per tutti coloro vogliano acquistare o vendere diamanti e altre pietre preziose. Indipendentemente dal tipo di investimento che si desidera fare e dal budget che si ha a disposizione, lo staff di IGR Diamanti saprà sempre trovare una pietra in grado di soddisfare i desideri dei clienti e rappresentare un bene rifugio sicuro per salvaguardare il proprio investimento. Da IGR Diamanti Roma le pietre sono certificate dagli esperti del centro e non si corre mai il rischio di incappare in una truffa.

I consigli di IGR Diamanti a Roma per l’acquisto di diamanti.
Il consiglio degli esperti  è sempre quello di denunciare un’eventuale eredità in diamanti così da semplificare le procedure in caso di vendita successiva. Se le pietre ricevute in eredità sono prive di certificazione, ci si può rivolgere all’istituto di gemmologia IGR Diamanti Roma per una valutazione e la redazione del relativo certificato di autenticità. In questo modo sarà molto più semplice far fruttare il proprio investimento, soprattutto in previsione di una vendita futura. IGR Diamanti Roma è una garanzia per ogni investimento in pietre preziose e lo staff potrà offrire la propria consulenza anche per il calcolo dell’imposta di successione.