Smeraldo pietra preziosa dai molti significati

smeraldo-peculiaritaLo smeraldo, una delle pietre preziose più antiche al mondo.
Lo smeraldo ha origini antichissime dal momento che è conosciuto da oltre 4.000 anni. Prende il nome dal termine greco Smaragdos che significa, per l’appunto, pietra verde. Ed è proprio questa colorazione che lo caratterizza e lo rende riconoscibile a chi ama le pietre preziose. Lo smeraldo è molto prezioso al punto che viene classificato tra quelle più importanti insieme ai diamanti, ai zaffiri e ai rubini. La colorazione è il verde, preso nelle sue varie sfumature senza che il colorito sia mai omogeneo. Lo smeraldo per eccellenza, infatti, alterna zone dal colore molto intenso a zone in cui appare quasi incolore. Lo smeraldo è la varietà più preziosa del Berillo, estratto direttamente dalla roccia in cui si è formato. Il taglio a cui viene sottoposto è quasi sempre ottagonale, parte da un rettangolo a cui viene smussato ogni vertice.

Lo smeraldo, tra mito e leggenda
Lo smeraldo, date le sue origini che si spingono molto indietro nel tempo, è protagonista indiscusso di molte teorie antiche e molte tradizioni. Per gli antichi egizi, ad esempio, si abbinava alla primavera proprio per il suo bel colorito verde che ricordava l’erba rigogliosa che ricresce dopo il duro inverno. Per questo motivo era simbolo di speranza, di serenità e di tutto ciò che è bello. Nella naturopatia, lo smeraldo viene associato al chakra del cuore e, quindi, viene visto come elemento fondamentale per il benessere del cuore e del sistema nervoso aiutando a migliorare il rapporto con il mondo circostante. Le culture occidentali hanno sempre visto negli smeraldi delle particolari capacità di disintossicare e alleviare lo stress fisico e psicologico. Tutto questo grazie alla capacità di rafforzare il sistema immunitario di chi lo indossa, prevenendo così le allergie e aiutando a vivere in maniera più intensa. In astrologia, infine, lo smeraldo viene associato al pianeta Venere. Proprio per questo va a condizionare, ovviamente in positivo, il benessere degli individui influenzandone al meglio i piaceri della vita e le relazioni con il mondo circostante.

Elementi distintivi e caratterizzanti del valore di uno smeraldo
Il valore di uno smeraldo viene stabilito in base a 4 elementi distintivi ovvero la dimensione, il colore, la trasparenza e la purezza.
Dimensione: ovviamente la logica vorrebbe che maggiori siano le dimensioni di uno smeraldo, maggiore ne sia il relativo valore. Spesso, però, i pezzi più grandi hanno un numeri maggiore di inclusioni e questo ne pregiudica, anche di molto, il valore. Quindi, ad un diamante più grande non sempre si associa un valore superiore in quanto è necessario verificarne le caratteristiche interne, e le inclusioni ne fanno appunto parte.
Colore: uno smeraldo può avere un colore che va dal verde-bluastro al giallo-verde. La colorazione assunta dipende dall’ambiente in cui si è sviluppato il prezioso e, in particolare, dalla presenza di cromo, vanadio e ferro. I diamanti col valore maggiore sono indubbiamente quelli che tendono al verde-blu andando poi a decrescere man mano che assume un aspetto giallastro.
Trasparenza: se uno smeraldo presenta troppe inclusioni la sua trasparenza ne risente irrimediabilmente. Allo stesso modo gli smeraldi dal colore troppo opachi saranno poco trasparenti e avranno meno valore.
Purezza: gli smeraldi puri, ovvero senza inclusioni, sono rarissimi. Proprio per le inclusioni tagliare gli smeraldi non è mai operazione semplice.

Caratteristiche dello smeraldo ed esemplari noti esistenti
Le inclusioni sono indubbiamente la peculiarità di ogni smeraldo. Non a caso sono dette “macchie di bellezza” ed è naturale che si formino. Altra caratteristica è la brillantezza unica e rara come la lucentezza che viene sempre definita “calda. Il taglio, infine, è un elemento fondamentale. Un tagliatore esperto sa bene come fare per rendere le inclusioni un valore aggiunto e non rovinare lo smeraldo in fase di lavorazione.
Esistono ancora parure e smeraldi famosi. Chi, ad esempio, non ha mai visto la splendida parure di smeraldi e diamanti Bulgari acquistata da Liz Taylor e dal marito Richard Burton in occasione delle riprese di “Cleopatra”? In quanto allo smeraldo più famoso al mondo, questo esiste ancora ed è lo splendido smeraldo da 1.225 carati donati dall’imperatore del Brasile Dom Pedro II al Duca Devonshire nel 1831.